APPROFONDIMENTO SULLA SALUTE DEI CAPELLI
26 settembre 2019
APPROFONDIMENTO SULLE VITAMINE DEL GRUPPO B
16 ottobre 2019
Mostra tutti

Si parla spesso di detossificazione degli organi, ovvero della necessità di depurare ciclicamente l’organismo, ma di cosa si tratta? Non serve solo a perdere peso, non riguarda solo l’uso di centrifugati di stagione e può aiutare in molti modi ad affrontare i cambi di stagione! Ecco dieci cose da sapere sulla disintossicazione:

 

  1. Cosa significa disintossicazione? Significa eliminare dall’organismo tutti gli effetti negativi provocati dall’ambiente e dalle nostre abitudini alimentari: Spesso non ci nutriamo come dovremmo, soprattutto in termini di varietà. Assumiamo più calorie, più grassi e più carboidrati di quanto dovremmo, mentre la caduta verticale della biodiversità alimentare (originariamente vi erano centinaia di varianti diverse del grano, oggi ne coltiviamo solo 5) ha impoverito in microelementi la nostra tavola, col risultato che il nostro organismo è meno efficiente nell’eliminare i residui del proprio ciclo vitale. Senza parlare di quanti inquinanti, dalle polveri sottili alle microplastiche, assumiamo involontariamente ogni giorno. . Riguarda soprattutto reni, fegato, colon e sangue.

 

  1. Perché seguire un ciclo di detossificazione? Per rafforzare la memoria, difendere l’organismo dalle reazioni allergiche, stimolare il sistema immunitario e quello ormonale e ridurre la dipendenza del corpo da zucchero, caffeina, nicotina e alcol.

 

  1. Detox a breve termine. Può essere un programma di disintossicazione come la dieta liquida di 24 ore, la terapia chelante (un trattamento che rimuove i metalli pesanti), la pulizia del colon…

 

  1. Detox a lungo termine. Prevede regole come ridurre carne e zucchero per dare più spazio a frutta, verdura, integratori, attività fisica come yoga e tai chi, o altre forme che coniughino l’esercizio aerobico con il rilassamento mentale (lo stress è una tossina ed è un trattenitore di tossicità nell’organismo).

 

  1. Detossificarsi a casa. È possibile, ma i protocolli formulati da uno specialista, come un medico, danno risultati migliori perché creati su misura. Si devono seguire alla lettera e vanno ripetuti ciclicamente perché i risultati non sono definitivi, siamo immersi in un ambiente che produce tossine, e la manutenzione del nostro corpo deve essere una priorità.

 

  1. Detossificare cosa. Gli organi/filtro sono in prima linea nella lotta alle tossine. Fegato, mucose, polmoni, reni ed intestino padano il prezzo più alto per tenerci protetti e al sicuro, è quindi necessario curarli al meglio per essere certi che a loro volta possano mantenerci al sicuro con maggiore efficacia.

 

  1. E la pelle? La pelle è il nostro organo più esteso e quello che offre la maggior superficie di contato con l’esterno, nonchè la nostra corazza organica. Essa va quindi nutrita, curata ed idratata con attenzione. Esistono inoltre prodotti specifici per detossificarla, e restituirle splendore (una corazza non deve essere necessariamente brutta, anzi. Era vero per i cavalieri medievali, può essere vero anche per noi).

 

  1. E la mente? Il nostro corpo e la nostra mente sono in simbiosi. Possiamo pulire la macchina corporea, ma dobbiamo dedicarci anche al nostro spirito, perché una mente felice ci protegge dalle malattie con più efficacia di uno spirito abbattuto!

 

  1. Basta zucchero! Una disintossicazione implica il taglio degli zuccheri aggiunti. Quindi eliminare dalla dieta dolci, bevande zuccherate e alimenti trasformati. Sostituirli con della frutta.

 

  1. Aiuti esterni. Molte aziende propongono pillole e/o integratori che potenziano il lavoro di pulizia. Venite in farmcia e sapremo consigliarvi i prodotti più adatti alle vostre esigenze!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Show Buttons
Hide Buttons

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi