IPC Method© in Farmacia Cooperativa
Scoprite IPC Method© in Farmacia Cooperativa
3 gennaio 2019
scadenza dei punti sulla fidelity card
Scadenza dei punti sulla Fidelity Card
13 gennaio 2019
Mostra tutti

Ricetta veterinaria elettronica: che cos’è

Ricetta veterinaria elettronica

Dal 1° gennaio è entrata in vigore la ricetta veterinaria elettronica: che cos’è, cosa cambia per i cittadini?

Che cos’è la ricetta veterinaria elettronica

Dal 1° gennaio 2019 è in vigore la Ricetta Veterinaria Elettronica.

Essa sostituisce la ricetta cartacea, ed è stata introdotta con la legge 20 novembre 2017, n. 167 (Legge europea 2017) Art. 3.

La ricetta veterinaria elettronica non è una semplice trasformazione della ricetta cartacea in formato PDF: con la completa digitalizzazione della prescrizione e della movimentazione dei farmaci veterinari si mira a semplificare il precedente modello di gestione dei medicinali veterinari.

L’introduzione della ricetta veterinaria elettronica fa parte del più ampio progetto di semplificazione voluto dal Governo Italiano, l’Agenda per la semplificazione 2015-2017.

La Ricetta Veterinaria Elettronica sostituisce le seguenti ricette cartacee:

  • Ricetta Rossa in triplice copia;
  • Ricetta Bianca NON Ripetibile;
  • Ricetta Bianca Ripetibile;
  • Prescrizione veterinaria di mangimi medicati o prodotti intermedi.

Per i medicinali contenenti sostanze stupefacenti invece rimane valida la ricetta cartacea.

Con la digitalizzazione non è più necessario stampare la ricetta, una volta emessa dal veterinario essa è rintracciabile online tramite codice identificativo e PIN (diverso per ogni ricetta).

Cosa cambia per chi ha bisogno di un medicinale veterinario?

Il nuovo sistema non introduce nuovi obblighi o regole aggiuntive rispetto alle norme legislative attuali ma, dove possibile, riduce gli obblighi recuperando le informazioni da dati già disponibili nei sistemi informativi ministeriali.

Dopo che il veterinario ha emesso la ricetta, il cittadino deve solo comunicare al farmacista il numero identificativo della ricetta e il codice PIN (oppure il nome del destinatario della ricetta e il PIN). Il farmacista richiama online la ricetta in questione e procede a dispensare i medicinali prescritti.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito del Ministero della Salute: CLICCA QUI.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Show Buttons
Hide Buttons

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi